• +39 06 68803978
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
itendees
Mercoledì, 05 Gennaio 2022 11:22

Il Re dirà loro

Vota questo articolo
(0 Voti)

E’ la stella a posarsi sulla casa. Da lì riparte il cammino dei Magi. Non  una reggia, non una corte, non un potente riempie la casa e i loro sogni, ma un bambino in braccio a sua madre. Il viaggio è stato lungo, ma il desiderio della meta ne ha segnato la strada. Gli occhi  in alto, la fatica dei giorni, la polvere del deserto non hanno spento il vangelo in germe nel cuore dei Magi: cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto. Il viaggio dei cercatori di Dio è prezioso quanto la loro vita. Hanno bussato porte e cuori sbagliati, ma è il rischio del cammino. Non si scandalizzano i Magi, né giudicano. Sono aperti ad accogliere ogni segno, ogni indizio che li conduca alla vera gioia. Ed eccolo il Dio che ha parlato molte volte e in diversi modi. Nel linguaggio e nei ritmi del creato, tra le parole di un oracolo ed un rotolo profetico,  nell’ostinazione del cuore umano che non si ferma davanti agli ostacoli. Il sogno di Erode non coincide con quello dei Magi. Li invita a cercare per lui, senza mettersi in gioco, vuole solo imitare la fede dei cercatori: chiede, si informa, domanda ai teologi, ma il suo cuore rimane prigioniero di sé. Se solo quella curiosità iniziale si fosse trasformata in ricerca sincera, Erode avrebbe scoperto la salvezza a portata di mano. In ciascuno di noi abita un regale tiranno che fa i conti con la piccolezza, che sente di essere figlio e gioca a fare il re. Ma Dio non smette di accendere stelle, di lasciare tracce di speranza nei nostri cuori. Mistica dello sguardo che gratta la scorza dura dell’apparenza. Di loro non sappiamo più nulla, se non la strada di luce segnata dai loro passi, lo sguardo sveglio e profondo che sfida l’uomo contemporaneo. Rimangono i loro doni regali, per il nato re dei Giudei. Un giorno anche loro come noi domanderemo. Signore quando mai ti abbiamo, nutrito, vestito, visitato? Ed il Re risponderà loro: ogni cosa fatta ad uno di questi mie fratelli più piccoli, l’avete fatta a me.

Davide Carbonaro

Letto 211 volte Ultima modifica il Mercoledì, 05 Gennaio 2022 11:35
Altro in questa categoria: Immersi »

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Contatti

icona smp ombra

Parrocchia di Santa Maria
in Portico in Campitelli

Piazza Campitelli, 9
00186 Roma Italia
Tel. e fax Parrocchia: 06.68 80 39 78
Tel. e fax Comunità: 06.68 74 28 5
santamariainportico@vicariatusurbis.org 

Video

Newsletter

Nuvola di TAG

Links

Visita i nostri links amici.

Storia dell'Imagine,

e Chiesa di Santa Maria in Portico di Campitelli.

San Giovanni Leonardi

Narrazione dell'immagine di Santa Maria in Portico

© 2022 Parrocchia di Santa Maria in Portico in Campitelli. All Rights Reserved. Powered by VICIS