Cookie Consent by Popupsmart Website
  • +39 06 68803978
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Sante Messe Festive 10.00-18.30 | Feriali 7.30-18.30
itendees
Sabato, 20 Marzo 2021 09:23

Lasciatevi attrarre

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lo avranno espresso in greco a Filippo il desiderio di vedere Gesù. Ebrei della diaspora che avevano ormai mischiato le tradizioni dei padri con la nobile arte della filosofia.  La loro domanda schietta comincia la corsa a cascata: da Filippo ad Andrea e poi insieme da Gesù. Un moto dell’intelligenza che  inaugura la domanda custode del desiderio che la Chiesa alimenterà fino ad oggi. Domande che attendono risposte che bucano i cieli. Tutti noi le portiamo nel segreto del cuore e a volte, la risposta disattesa o dilazionata, provoca lontananza o assenza.  C’è sempre bisogno di qualcuno che porti e custodisca con te le tue domande. In effetti, Gesù non risponde direttamente ai greci, ma comincia una sorta d’istruzione ai discepoli, su quella che sarà la sua sorte futura. La gloria di colui che attrae a sé. L’evangelista Giovanni rispetto ai Vangeli sinottici, scandisce l’annunzio della passione attraverso il tema dell’innalzamento-glorificazione, manifestazione dell’ora suprema del Figlio di Dio. Eccolo il vertice al quale bisogno condurre la domanda. Gesù non è il filosofo che insegna il bel vivere. La sua è una vita in perdita perché tutti possano guadagnare dal suo dono. Il tempo delle domande apre strade di alleanza come quella che Dio aveva compiuto con Israele. Pur infranta, è continuamente ricucita fino a essere scritta nel cuore dell’uomo, lasciando una cicatrice d’amore. Ma tutto questo avverrà in Gesù, che imparò da ciò che patì. Egli compimento della nuova ed eterna alleanza, la realizzò nei giorni della sua vita terrena, quando le sue preghiere e suppliche furono esaudite a prezzo del suo sangue. Così, le domande degli uomini, il desiderio profondo di vedere Dio, si realizzano nella preghiera del Figlio per ogni uomo sulla terra: “Quando sarò elevato, attirerò tutti a me”. Gesù si presenta ai greci e a noi come il chicco di frumento, povero, nudo, destinato alla morte. Ma carico della forza vitale che rigenera.  Eccole le nostre domande di senso, racchiuse dentro il chicco di grano che perderà la sua vita per conservare la vita dell’Eterno. Solo l’amore attrae e il dono di Gesù sarà il vertice dell’amore che lascerà vedere Dio. Questa fu la sua risposta a quei cercatori del vero e del bello che affascina il cuore. Troverete verità e bellezza solo seminando le vostre vite nei solchi del dono e della gratuità a perdere. Eccola la risposta ai greci e a noi: se mi volete seguire, lasciatevi attrarre.

Davide Carbonaro

Letto 738 volte
Altro in questa categoria: « Venire alla Luce Per Passione »

Condividi sui social

Contatti

icona smp ombra

Parrocchia di Santa Maria
in Portico in Campitelli

Piazza Campitelli, 9
00186 Roma Italia
Tel. e fax Parrocchia: 06.68 80 39 78
Tel. e fax Comunità: 06.68 74 28 5
santamariainportico@vicariatusurbis.org 

Orari Sante Messe

Sante Messe Festive 10.00-18.30

Feriali 7.30-18.30

Video

Nuvola di TAG

Links

Visita i nostri links amici.

Storia dell'Imagine,

e Chiesa di Santa Maria in Portico di Campitelli.

San Giovanni Leonardi

Narrazione dell'immagine di Santa Maria in Portico

© 2024 Parrocchia di Santa Maria in Portico in Campitelli. All Rights Reserved. Powered by VICIS | Privacy Policy